Bitcoin sopra i 17 mila dollari per la prima volta da metà dicembre

Questa mattina il Bitcoin ha superato i $17.000 per la prima volta da metà dicembre, in linea con gli acquisti registrati dall’azionario globale dall’inizio del nuovo anno

 

La criptovaluta più grande del mondo è in rialzo a $17.200, con Ethereum che ha raggiunto un massimo di oltre tre settimane superando il livello di 1.300 dollari per la prima volta da metà dicembre.

Un possibile rallentamento dei rialzi dei tassi di interesse da parte della Fed ha rappresentato un grande vantaggio per il mercato delle criptovalute, il cui valore è crollato nel 2022, quando la stretta monetaria delle banche centrali ha messo fine a due anni di politica ultra-accomodante di cui ha beneficiato il settore.

Il brusco calo delle valutazioni ha innescato una serie di fallimenti di alto profilo come FTX, Celsius e l’ecosistema Terra/Luna, di cui il mercato delle criptovalute ne sta ancora risentendo.

Anche se il Bitcoin potrebbe trarre vantaggio da una Fed meno falco, la criptovaluta è scambiata soltanto ad una frazione dei massimi raggiunti nel 2021: la moneta virtuale è crollata del 65% nel 2022, un calo che ha messo in discussione l’intero sistema crittografico allontanando sempre di più gli investitori retail dalle criptovalute in generale.

 

 

Fonte:www.investing.com