Borse caute in attesa del dato sull’inflazione Usa

Borse caute in attesa del dato sull’inflazione Usa

Avvio nel segno della prudenza per i listini del Vecchio Continente, che guardano alla pubblicazione dell’inflazione americana previsto per le 14,30. Sempre oggi sono in arrivo i verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve

 

Avvio cauto per i mercati europei nella seduta di oggi. Piazza Affari apre in rialzo dello 0,1% insieme a Parigi. A Milano in evidenza il titolo Iveco (+2,5%). Fanno leggermente meglio Francoforte e Londra, che nelle prime battute guadagnano lo 0,2%.

I mercati aspettano il dato sull’inflazione Usa, previsto intorno alle 14,30 italiane. Si tratta di un dato rilevante per cercare di capire quali saranno le prossime mosse della Federal Reserve. Al momento, secondo i dati raccolti dal Cme Group, per gli analisti c’è il 25,6% di possibilità che la Banca centrale lasci i tassi d’interesse al 4,75%-5% durante la prossima riunione, prevista a maggio, e il 74,4% di un aumento di altri 25 punti base. Sempre oggi, ma alle 20 italiane, è prevista la pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione della Fed.

Il Fondo monetario internazionale ha deciso di rivedere al ribasso le previsioni di crescita nel 2023-2024. Il Fmi ha rivisto le previsioni di crescita globale al ribasso al 2,8% dal 2,9% nel 2023 e al 3% dal 3,1% nel 2024.

In attesa dell’arrivo dei dati sull’inflazione Usa, l’oro guadagna lo 0,6% e si porta a 2.030 dollari l’oncia. In leggera salita anche il petrolio, che vede il Brent a 85,8 dollari al barile (+0,2%) e il Wti a 81,6 dollari al barile (+0,1%).

 

 

Fonte:www.financialounge.com