Cina dice che Via della Seta è “fruttuosa” nonostante scetticismo italiano

Cina dice che Via della Seta è “fruttuosa” nonostante scetticismo italiano

Lo ha detto Wang al vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani in un meeting ieri

 

Nonostante lo scetticismo del governo italiano, il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha detto che la cooperazione con l’Italia nell’ambito dell’iniziativa “Nuova via della Seta” è stata fruttuosa, con prodotti italiani di alta qualità che sono entrati in “migliaia di case” cinesi.

Nel 2019 l’Italia è diventata la prima grande nazione occidentale ad aderire alla Nuova via della seta cinese, un’iniziativa globale di commercio e infrastrutture modellata sull’idea dell’antica Via della Seta che aveva collegato la Cina imperiale e l’Occidente nell’antichità.

Tuttavia l’Italia, unico paese del G7 ad aver aderito da quando l’iniziativa commerciale e infrastrutturale è stata lanciata dal presidente cinese Xi Jinping un decennio fa, negli ultimi mesi ha espresso dubbi sulla propria partecipazione.

Sabato, prima di partire per la Cina, il ministro degli Esteri aveva detto che l’accordo non ha portato a un miglioramento degli scambi bilaterali.

Il governo ha tempo fino a dicembre per ritirarsi formalmente dall’accordo, che scade a marzo 2024. In caso contrario, sarà prorogato per altri cinque anni.

Una marcia indietro da parte dell’Italia sarebbe diplomaticamente imbarazzante per la Cina, che ha previsto di celebrare i risultati dell’iniziativa a ottobre in un forum internazionale a Pechino.

La Cina e l’Italia dovrebbero trovare il giusto modo di andare d’accordo attraverso il rispetto reciproco, l’apertura e la cooperazione, ha detto Wang a Tajani.

 

 

Fonte:www.reuters.com