Credit Agricole non ha chiesto di aumentare quota Banco BPM oltre 10%

Credit Agricole non ha chiesto di aumentare quota Banco BPM oltre 10%

Lo ha detto l’AD di Credit Agricole Italia Giampiero Maioli a margine della cerimonia di premiazione promossa da Equita per le migliori strategie sui mercati dei capitali

 

Credit Agricole non ha presentato alle autorità di regolamentazione alcuna richiesta per incrementare la sua partecipazione in Banco Bpm oltre il 10%.

Agricole ha di recente arrotondato la sua quota in Banco Bpm al 9,9%.

Maioli ha aggiunto che la strategia di Credit Agricole resta concentrata sulla crescita organica in Italia e non sta valutando al momento operazioni di M&A.

Oltre al gruppo francese, partner di Banco Bpm nel credito al consumo e nella bancassurance e primo azionista della banca lombarda dallo scorso anno, anche UniCredit è visto come un potenziale acquirente.

Tuttavia, proprio la presenza di un azionista di peso come Credit Agricole, oltre alle alte valutazioni attuali raggiunte da Banco Bpm, sembra scoraggiare eventuali ambizioni dell’istituto guidato da Andrea Orcel.

 

 

Fonte:www.reuters.com