Dow in calo. I rendimenti dei Treasury schizzano, la Fed fa paura

Il Dow ha iniziato la settimana con il piede sbagliato, mentre spaventa il balzo dei rendimenti del Tesoro sulle scommesse di una Federal Reserve più falco dopo il report sui posti di lavoro della scorsa settimana

 

L’indice Dow Jones Industrial Average è sceso dello 0,10%, o di 35 punti, l’indice Nasdaq è sceso dell’1% e l’indice S&P 500 è sceso dello 0,62%.

Il rendimento dei titoli decennali è salito al di sopra del 3,6%, toccando un massimo di oltre un mese, nei rinnovati timori degli investitori per una Federal Reserve più aggressiva, a seguito del report sull’occupazione di gennaio della scorsa settimana.

I titoli tecnologici hanno subito una flessione sullo sfondo dell’aumento dei rendimenti, con Google e Apple in testa al ribasso.

Dell Technologies si accoda ai licenziamenti del settore tecnologico, annunciando piani di riduzione del personale del 5% a causa del rallentamento delle vendite di PC, che ha aggravato le preoccupazioni sulle prospettive della domanda. Le sue azioni sono scese del 3%.

In calo anche Activision Blizzard, giù di oltre il 4%, in quanto Microsoft si aspetta che l’autorità di vigilanza sulla concorrenza del Regno Unito si opponga all’accordo da 69 miliardi di dollari per l’acquisizione della società di videogiochi.

Il produttore di videogiochi rivale Take-Two Interactive Software Inc è sceso di oltre il 3%, in quanto gli investitori sono rimasti cauti sul titolo in vista dei risultati trimestrali, previsti dopo la chiusura dei mercati, che dovrebbero mostrare l’impatto di un consumatore più debole e di una forte concorrenza.

I titoli dei beni di consumo discrezionali sono scivolati in rosso, anche se le perdite sono state limitate da un rialzo del 2% di Tesla, in quanto alcuni a Wall Street ritengono che i tagli ai prezzi del produttore di veicoli elettrici lo stiano aiutando a guadagnare quote di mercato in Cina.

Newmont Goldcorp Corp è crollata del 4% in seguito alla notizia che il gruppo minerario avrebbe presentato un’offerta di 16,9 miliardi di dollari per l’acquisizione della rivale Newcrest Mining.

 

 

Fonte:www.investing.com