EasyJet: utili solidi per intero anno, ma guerra Israele pesa su outlook

EasyJet: utili solidi per intero anno, ma guerra Israele pesa su outlook

EasyJet ha riportato utili per il 2023 in linea con le aspettative degli analisti dopo un anno di forte domanda di viaggi e prenotazioni, anche se il vettore britannico ha detto che l’instabilità geopolitica peserà sul trimestre in corso

 

Negli ultimi mesi, le compagnie aeree europee hanno registrato utili molto positivi, ma la guerra in Medio Oriente, i prezzi elevati del carburante per aerei e la minaccia di una recessione hanno ridimensionato gli outlook, con alcuni investitori che hanno avvertito che gli utili potrebbero aver raggiunto un picco.

L’Ebit di EasyJet per l’esercizio finanziario a fine settembre si è attestato a 476 milioni di sterline (600,9 milioni di dollari), rispetto ai 473 milioni di sterline previsti dagli analisti in un sondaggio Lseg.

Intorno alle 10,10, il titolo della compagnia perde lo 0,3%.

Il vettore ha detto che le forti prenotazioni per l’estate 2024, insieme alle limitazioni dell’offerta in Europa, hanno fornito una prospettiva positiva per il prossimo anno nel suo complesso, sebbene la temporanea sospensione dei voli verso Israele e Giordania renda improbabile che la perdita del primo trimestre venga assorbita.

Inoltre, il gruppo ha fatto sapere che proporrà un dividendo di 4,5 pence per azione all’assemblea degli azionisti di dicembre.

EasyJet ha aggiunto di aver coperto il 76% del fabbisogno di carburante per la prima metà dell’anno finanziario 2024, mettendosi al riparo dalla volatilità dei prezzi.

 

 

Fonte:www.reuters.com