Eurozona, inflazione torna sotto il 7% ma aumenta il dato core

È quanto emerge dai dati preliminari dell’Eurostat

 

L’inflazione complessiva nell’Eurozona è diminuita più del previsto a marzo.

I prezzi al consumo nell’area valutaria sono aumentati del 6,9% su base annua, in rallentamento rispetto all’aumento dell’8,5% di febbraio (consenso 7,1%), mentre il dato mensile è accelerato dello 0,9% rispetto allo 0,8% di febbraio.

L’indice core annuale, che esclude alimentari ed energia, ha registrato un aumento del 5,7% dal 5,6% di febbraio con un aumento mensile del +1,2%.

Positivi gli indici europei dopo il dato: DAX e CAC 40 a +0,4%, mentre FTSE MIB a +0,1%. Il cambio EUR/USD è tornato sotto $1,089 dopo aver rotto la resistenza di 1,09 nella prima mattina.

 

 

Fonte:www.investing.com