Francia, aumenta calo attività industria, servizi

Francia, aumenta calo attività industria, servizi

La flessione dell’attività imprenditoriale francese si è protratta a luglio, con i dati del settore dei servizi e del manifatturiero entrambi inferiori alle attese, aumentando i timori di una potenziale recessione per la Francia

 

L’indice composito dei responsabili degli acquisti (Pmi), a cura di S&P Global, è sceso a 46,6 punti dalla lettura finale di 47,2 a giugno, ben al di sotto del 47,8 visto nel consenso degli economisti intervistati da Reuters.

Le letture superiori a 50 punti indicano una crescita e quelle inferiori una contrazione.

La lettura per il settore prevalente dei servizi si è attestata a 47,4 punti, in calo rispetto ai 48,0 di giugno e ai minimi da febbraio 2021.

Secondo il sondaggio, l’indice, a causa della debolezza della domanda, è risultato ben inferiore al consenso di 48,4 punti e al di sotto della previsione minima dei 13 economisti intervistati.

Il Pmi per il settore manifatturiero ha toccato i minimi dall’inizio della pandemia del Covid-19, scendendo a 44,5 punti dalla lettura finale di 46,0 a giugno, al di sotto delle attese di 46,0.

 

 

Fonte:www.reuters.com