Future Ue: Trimestrali big tech affossano sentiment, bene le banche europee

Effetti negativi delle trimestrali tech sui titoli del Vecchio Continente. Bene le banche europee

 

Dopo due sedute in positivo, i mercati europei risentono degli effetti negativi delle trimestrali tech Usa, che stanno affossando i future di Wall Street: Mib, Dax, CAC e FTse 100 sono indicati in ribasso tra lo 0,2% e lo 0,4%.

Bene i risultati trimestrali del settore bancario europeo, con Deutsche Bank che ha registrato un sostanziale aumento degli utili del terzo trimestre, grazie all’incremento dei ricavi dell’investment banking nonostante il crollo del deal-making.

L’istituto di credito spagnolo Banco Santander ha comunicato che l’utile netto del terzo trimestre è aumentato dell’11% su base annua, grazie all’incremento dei ricavi nei suoi mercati che ha compensato l’aumento degli accantonamenti per perdite su crediti e dei costi.

A Milano, UniCredit ha alzato la guidance sull’utile per il 2022: la seconda banca italiana ha beneficiato di tassi d’interesse più elevati e di minori accantonamenti per perdite su prestiti, che hanno portato gli utili al di sopra delle aspettative nel terzo trimestre.

A Londra, Standard Chartered ha registrato un aumento del 40% degli utili trimestrali, grazie all’incremento dei tassi d’interesse che ha favorito le entrate della banca focalizzata sui mercati emergenti, consentendole di aggiornare le previsioni sui ricavi.

 

 

Fonte:www.investing.com