Giappone, BoJ mantiene i tassi invariati ai minimi storici

La Banca del Giappone (BoJ) ha mantenuto invariati i tassi d’interesse di riferimento e ha anche mantenuto l’attuale tasso di controllo della curva dei rendimenti, smentendo le aspettative dei mercati verso un cambio di tono

 

Come previsto, la Banca del Giappone ha mantenuto i tassi d’interesse ultra-bassi, compreso un tetto massimo sui rendimenti obbligazionari che ha faticato a difendere. In questo modo, la BoJ ha smentito le aspettative dei mercati di un possibile cambio di tono a causa della crescente pressione inflazionistica.

La banca centrale ha mantenuto il suo tasso di interesse di riferimento a breve termine a un livello negativo dello 0,1% e ha mantenuto il tasso di interesse a lungo termine allo 0%. La decisione apre il settimo anno in cui la banca centrale ha mantenuto i tassi di interesse ai minimi storici.

La BOJ ha dichiarato che manterrà il range di fluttuazione dei rendimenti obbligazionari a 10 anni tra lo 0,5% e lo 0,5% negativo. La mossa ha disatteso le aspettative del mercato per un ulteriore aggiustamento dei tassi, dopo che la banca aveva inaspettatamente ampliato la fascia di oscillazione a dicembre.

Lo yen è crollato dopo la mossa della Banca del Giappone, scendendo di oltre il 2% a 130,75 contro il dollaro, mentre il rendimento sui bond del governo giapponese è crollato di oltre il 3% sotto il livello dello 0,5%.

 

 

Fonte:www.investing.com