Glencore restituirà 7,1 miliardi di dollari agli azionisti

Glencore PLC ha presentato un piano per restituire 7,1 miliardi di dollari agli azionisti

 

Dopo che il gigante minerario ha registrato un utile eccezionale per l’intero anno grazie soprattutto all’impennata dei prezzi dell’energia nel 2022, Glencore PLC ha presentato un piano per restituire 7,1 miliardi di dollari agli azionisti.

L’azienda mineraria svizzera è stata fortemente sostenuta da quello che ha definito un anno “generalmente elevato e volatile” per quanto riguarda l’andamento dei prezzi delle materie prime. I costi di materie prime e metalli sono saliti alle stelle durante i 12 mesi, in parte a causa dello scoppio della guerra in Ucraina e dei vincoli della catena di approvvigionamento derivanti dalle rigide norme COVID-19 in Cina.

L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia ha generato uno dei più grandi sconvolgimenti nei mercati energetici globali della storia recente, portando in particolare a un balzo dei prezzi del carbone. Glencore è uno dei maggiori estrattori di carbone al mondo e a dicembre ha annunciato che avrebbe chiuso molte delle sue operazioni di estrazione del combustibile sporco per rispettare gli obiettivi di emissione.

L’andamento è stato sufficiente a far salire gli utili core annuali rettificati a 34,1 miliardi di dollari, con un aumento del 60% rispetto all’anno precedente. Anche l’utile netto è più che raddoppiato, raggiungendo i 18,9 miliardi di dollari.

I prezzi elevati del carbone hanno portato i risultati della divisione industriale dell’azienda a un record di 27,3 miliardi di dollari, mentre l’unità commerciale dell’azienda ha registrato un utile netto rettificato di 27,3 miliardi di dollari. L’unità commerciale ha registrato un utile di base rettificato di 6,4 miliardi di dollari, anch’esso ai massimi storici.

Con un debito netto di fine anno di soli 100 milioni di dollari, il gruppo ha dichiarato di voler raccomandare agli azionisti una distribuzione di base di 5,1 miliardi di dollari, oltre a una distribuzione di 500 milioni di dollari in contanti e a 1,5 miliardi di dollari di ulteriori riacquisti per il 2023.

Le azioni quotate a Londra di Glencore sono in calo negli scambi europei di mercoledì.

 

 

Fonte:www.investing.com