Il fondo KKR più vicino alla NetCo di Tim, decisione finale il 22 giugno

Il fondo KKR più vicino alla NetCo di Tim, decisione finale il 22 giugno

Telecom Italia ha fatto sapere venerdì di aver ricevuto le offerte migliorative del fondo americano KKR e della cordata Cdp-Macquarie ma bisognerà aspettare il 22 giugno per la decisione finale

 

Telecom Italia ha fatto sapere venerdì di aver ricevuto le offerte migliorative del fondo americano KKR e della cordata Cdp-Macquarie, ma per conoscere la decisione dell’ex monopolista bisognerà aspettare il 19 giugno, data in cui il cda si riunirà per esaminare in dettaglio le proposte, mentre la decisione verrà comunicata al mercato il 22 giugno.

Con il titolo che si muove in lieve ribasso in area 0,25 euro, per le indiscrezioni dei media potrebbe essere il colosso del provate equity a spuntarla data la sua disponibilità ad aumentare la valutazione della NetCo di oltre 2 miliardi di euro ad un totale di 23 miliardi, inclusa una clausola di eran-out legata al raggiungimento di alcuni target finanziari.

Numeri ancora lontani dalle richieste del maggior azionista di Tim, Vivendi, che resta fermo sulla valutazione dell’asset nell’arco dei 30 miliardi incluso debito. Dall’altra parte c’è l’Ad di Tim Labriola che vorrebbe chiudere il capitolo NetCo per proseguire con la riduzione il debito e i target del piano al 2025.

Invece, il consorzio italo-australiano non avrebbe migliorato di molto l’offerta sotto il punto di vista monetario ma ne avrebbe ritoccato parecchio i dettagli come le questioni legate all’antitrust dal momento che Cdp è anche azionista di Open Fiber.

 

 

www.investing.com