Intesa esce dal capitale, Nexi -10% a Piazza Affari

Brutta partenza in Borsa per Nexi dopo che Intesa Sanpaolo ha fatto sapere di aver liquidato la propria partecipazione nella fintech dei pagamenti

 

In una nota, la prima banca italiana ha precisato di aver ceduto 67 milioni di azioni ordinarie di Nexi, corrispondenti a circa il 5,1% del capitale sociale e all’integrale partecipazione nella società a un prezzo di 8,7 euro per azione.

La cessione è stata effettuata tramite una procedura di accelerated bookbuilding, con corrispettivo complessivo per l banca piemontese pari a circa 584 milioni di euro.

Intesa Sanpaolo (IMI – Corporate & Investment Banking), BofA Securities e JP Morgan hanno agito in qualità di joint bookrunner per l’operazione.

Dopo l’exit di Intesa, i principali azionisti della fintech restano il fondo di private equity Hellman & Friedman con il 19,9%, Cassa Depositi e Prestiti con il 13,6% e Mercury UK HoldCo con il 9,4%. Poste Italiane ha invece una quota minoritaria pari al 3,55%.

Dopo la conclusione dell’ABB, Nexi sta registrando un crollo di circa il 10% ad euro 8,834 per azione.

 

 

Fonte:www.investing.com