IPC Giappone in salita a giugno, IPC core quasi invariato

IPC Giappone in salita a giugno, IPC core quasi invariato

Lo hanno mostrato i dati di questo venerdì

 

L’inflazione al consumo giapponese è aumentata leggermente meno del previsto a giugno, grazie al calo dei costi energetici, anche se l’inflazione core e un indicatore chiave della Banca del Giappone sono rimasti fermi.

Stando ai dati dell’Ufficio di Statistica, infatti, l’indice nazionale dei prezzi al consumo è cresciuta del 3,3% a giugno, meno delle aspettative di crescita del 3,5%, ma leggermente al di sopra della lettura del 3,2% del mese precedente.

L’IPC, che esclude i costi volatili degli alimenti freschi, è cresciuto del 3,3% su base mensile, in leggero aumento rispetto al 3,2% del mese precedente.

Sebbene l’inflazione IPC generale sembri essersi stabilizzata intorno a un livello leggermente superiore al 3%, rimane ancora ben al di sopra dell’obiettivo annuale del 2% della BOJ, spingendo probabilmente la banca centrale ad adottare misure restrittive.

Anche la debolezza dello yen, in un contesto di crescente divario tra i tassi di interesse locali e quelli statunitensi, ha influito sull’inflazione giapponese. Lo yen è salito dello 0,2% dopo il calo di venerdì.

 

 

Fonte:www.investing.com