McDonald’s, per analisti spinta per 4Q dalle vendite nei negozi

Secondo gli analisti di Oppenheimer, McDonald’s Corporation sta entrando nel 2023 con una nota di forza, con una rinnovata enfasi sui suoi prodotti di base e con lo sviluppo delle sue capacità nei servizi digitali, nel drive-thru e nelle consegne, cosa che la rende una top pick nella categoria dei ristoranti

 

La società di ricerca prevede un buon numero di vendite nello stesso punto vendita quando il gigante dei fast food presenterà gli utili la prossima settimana. Prevede anche un utile per azione migliore del previsto per il trimestre, con una stima di 2,54 dollari per azione, superiore alla stima media di Wall Street di 2,45 dollari.

“Le dimensioni ineguagliabili e la resilienza operativa dell’azienda hanno creato un forte slancio globale, in particolare negli Stati Uniti, dove il traffico è positivo. “Crediamo che MCD sia posizionata per vincere indipendentemente dalla situazione economica”, hanno scritto in una nota gli analisti.

Gli analisti hanno osservato che durante la recessione del 2008-2009, Mcdonald’s è stata l’unica società di ristorazione pubblica a mostrare revisioni positive degli utili per tutta la durata della crisi.

Le azioni di Mcdonald’s sono salite dello 0,5% mercoledì e sono aumentate del 2,7% quest’anno e dell’8% negli ultimi 12 mesi. Oppenheimer valuta il titolo outperform con un obiettivo di prezzo di 304 dollari, il che implica un rialzo del 12% rispetto agli attuali livelli di negoziazione.

Per il quarto trimestre, Oppenheimer prevede un aumento dell’8,5% delle vendite negli stessi negozi, contro un consenso dell’8,1%.

L’azienda prevede inoltre che gli utili per il 2023 superino il consenso di mercato, attestandosi a 10,73 dollari per azione contro la stima media degli analisti di 10,59 dollari per azione.

 

 

Fonte:www.investing.com