Moody’s rinvia decisione sull’Italia, confermato il rating Baa3

Moody’s rinvia decisione sull’Italia, confermato il rating Baa3

Moody’s ha deciso di non aggiornare il rating sovrano dell’Italia, posticipando la decisione al prossimo inverno

 

L’agenzia di rating ha confermato per il momento il profilo di credito di Roma, declassato a Baa3 con outlook negativo a seguito della crisi che ha portato alle dimissioni del governo Draghi per via dell’incertezza sul percorso economico dell’esecutivo attuale.

L’Italia è l’unico Paese europeo che nella scala di Moody’s rischia ancora di perdere l’investment grade, mentre Fitch e Standard&Poor’s hanno collocato il profilo di credito italiano a BBB, due livelli al di sopra il junk, con outlook stabile, rivedendo al rialzo le stime sul Pil.

Da Moody’s non erano previsti declassamenti, se non la possibilità di un “credit watch negativo” che comunque non avrebbe fatto bene ai conti italiani per via delle conseguenze sui costi di finanziamento e sulla stabilità dei conti pubblici.

Contemporaneamente, l’agenzia ha alzato da stabile a positivo l’outlook del Portogallo, confermando il rating a Baa2.

Dopo il rinvio di Moody’s, il Btp a 10 anni rende sul secondario meno del 4,3%, con spread sotto i 183 punti base.

 

 

Fonte:www.investing.com