Nasce l’alleanza del Metaverso

Si chiama OMA3 l’Associazione nata a Zurigo, e include tra i suoi membri principali alcuni dei nomi più grandi e innovativi del settore, come Animoca Brands, Alien Worlds, Dapper Labs, MetaMetaverse, SPACE Metaverse, SuperWorld, The Sandbox, Upland, Voxels, Unstoppable Domains e Wivity

 

“È nata un’associazione per creare un Metaverso inclusivo, si chiama OMA3, per creare degli standard tecnici all’interno del Metaverso, ad oggi il Metaverso è ancora molto frammentato, con diversi progetti differenti, e noi avevamo l’idea di dare voce agli utenti unendo più realtà in grado di avere una voce unica, insieme siamo più forti! Dentro il Metaverso “Open”, i beni digitali si muovono liberamente tra i mondi virtuali OMA3, godendo di una maggiore sicurezza e di una migliore tracciabilità dei beni tra i vari mondi. Creando standard condivisi, gli utenti possono portare gli oggetti digitali di loro proprietà da un metaverso all’altro, dando vita ad un universo di mondi virtuali interconnessi che privilegia l’esperienza dell’utente e la proprietà rispetto al dominio della piattaforma ed eventuali censure”, è quanto dichiarato da Sebastian Borget, co-founder e CEO di Sandbox, durante il Web Summit di Lisbona 2022.

L’esperto ha anche parlato di 4 gruppi organizzati e divisi a seconda dei compiti.

Il primo gruppo si occupa di trasferimento degli asset (NFT, identità, conti) tra differenti Metaversi creando degli standard di trasferimento che richiedono diverse tecnologie.

Il secondo gruppo si occupa dei portali e della mappatura, cercando di sviluppare soluzioni che permettono la creazione dei portali di andata e ritorno per muoversi tra mondi.

Il terzo gruppo e di natura legale e si occuperà della protezione dei dati, della GDPR e, più in generale, di tutte le tematiche di natura regolatoria degli ambienti.

Infine, il quarto gruppo riguarda l’ecosistema in generale, responsabile del rapporto tra i partner e tutte le tematiche di natura relazionale.

 

 

Fonte:www.investing.com