Oro in calo, pesa il dollaro più forte

Oro in calo, pesa il dollaro più forte

I prezzi dell’oro sono scesi lunedì, mentre i timori di un rallentamento della crescita economica e di tassi d’interesse elevati hanno fatto sì che la domanda di beni rifugio venisse reindirizzata verso il dollaro

 

L’oro si è ritirato bruscamente dai massimi storici della scorsa settimana, in quanto i trader hanno bloccato i recenti profitti e hanno anche ridotto le aspettative di un taglio dei tassi di interesse da parte della Fed nel corso dell’anno.

L’oro spot è sceso di meno dello 0,1% a 2.009,99 l’oncia, mentre i future dell’oro sono scesi dello 0,3% a 2.014,60 l’oncia. Il metallo giallo è ora vicino al livello di supporto di $2.000 dopo aver perso lo 0,3% la scorsa settimana.

Gli altri metalli preziosi sono in salita lunedì, ma hanno subito forti perdite nell’ultima settimana. I future del platino sono saliti dello 0,3%, mentre i future dell’argento hanno aggiunto lo 0,1%.

Anche i metalli industriali sembrano destinati a continuare a perdere terreno: i future del rame sono scesi dello 0,1% a 3,7263 dollari la libbra, dopo aver perso quasi il 4% la scorsa settimana, il peggior calo da novembre.

 

 

Fonte:www.investing.com