Russia potrebbe chiedere risarcimento per esplosioni Nord Stream

Lo ha riferito l’agenzia di stampa Ria Novosti, citando un diplomatico russo

 

Mosca potrebbe chiedere un risarcimento per i danni causati dalle esplosioni ai gasdotti Nord Stream lo scorso anno.

I gasdotti, che collegano Russia e Germania sotto il Mar Baltico, sono stati colpiti da esplosioni lo scorso settembre. Mosca ha parlato di atto di “terrorismo internazionale”.

“Non escludiamo di sollevare in seguito la questione del risarcimento per i danni causati dall’esplosione dei gasdotti Nord Stream”, ha detto in un’intervista all’agenzia di stampa Dmitry Birichevsky, capo del dipartimento per la cooperazione economica del ministero degli Esteri russo.

Birichevsky ha aggiunto che i paesi occidentali si stanno opponendo a una bozza di risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite preparata dalla Russia, che chiede un’indagine internazionale indipendente sulle esplosioni del Nord Stream.

“Nonostante ciò, intendiamo continuare a insistere su un’indagine internazionale completa e aperta con la partecipazione obbligatoria di rappresentanti russi”, ha sottolineato il diplomatico.

 

 

Fonte:www.reuters.com