Small cap statunitensi più interessanti rispetto all’S&P 500

Small cap statunitensi più interessanti rispetto all’S&P 500

Per Berenberg Bank, negli ultimi mesi le small cap statunitensi hanno faticato, sottoperformando il S&P 500. Tuttavia, le loro valutazioni sono diventate estremamente interessanti rispetto alle controparti più grandi

 

Stando a quanto riferito dall’azienda, le small cap statunitensi sembrano valutare un maggior grado di rischio macro rispetto alle loro omologhe a grande capitalizzazione. Il P/E mediano a termine per l’indice S&P 600 SmallCap è 11,8x, mentre l’S&P 500 si attesta a 17,0x, il che rappresenta uno sconto significativo.

In passato, simili disparità di valutazione, osservate solo due volte dal 1990 (bolla TMT e COVID-19), hanno portato a una sostanziale sovraperformance delle small cap.

Secondo Berenberg, gli investitori possono trovare opportunità interessanti nelle small cap statunitensi, mentre il caso delle small cap europee è meno convincente sulla base delle valutazioni relative.

 

 

Fonte:www.investing.com