Svizzera, depositi a vista Banca Centrale in calo settimana scorsa

I depositi a vista detenuti dalla Banca Nazionale Svizzera sono diminuiti la scorsa settimana, indicando che Credit Suisse e Ubs potrebbero aver ridotto l’uso dei fondi di emergenza offerti loro per facilitare la fusione

 

Stando ai dati della Bns, il totale dei depositi a vista, ovvero la liquidità degli istituti detenuti dalla banca centrale overnight, è sceso a 563,566 miliardi di franchi svizzeri dai 567,003 miliardi della settimana precedente.

La settimana precedente, i depositi a vista erano aumentati di 51,8 miliardi di franchi, con una crescita probabilmente legata al fatto che Ubs e Credit Suisse hanno utilizzato le linee di liquidità offerte dalla Bns e dal governo svizzero dopo l’annuncio dell’acquisizione.

A entrambi gli istituti sono stati offerti 200 miliardi di franchi di liquidità di emergenza dopo che il Credit Suisse ha subito massicci deflussi di depositi da parte di investitori preoccupati.

Credit Suisse aveva già attinto 50 miliardi di franchi nell’ambito della liquidità ordinaria prima dell’annuncio dell’acquisizione.

 

 

Fonte:www.reuters.com