Tim: speranza nella conclusione della cessione della rete a Kkr entro giugno

Tim: speranza nella conclusione della cessione della rete a Kkr entro giugno

Alberta Figari, presidente Tim, ha fatto il punto sulla vendita di Netco al fondo americano

 

La cessione della rete Tim al fondo Kkr si avvicina. Dopo le indiscrezioni di stampa dei giorni scorsi, la conferma arriva da Alberta Figari, presidente Tim, che ha parlato a Montecitorio a margine della presentazione della Relazione annuale 2024 dell’Organo di vigilanza sulla parità di accesso alla rete Tim.

“Speriamo che l’operazione della cessione della rete a Kkr venga portata a compimento entro giugno. I messaggi che arrivano dall’Antitrust europeo sono positivi, quindi speriamo entro fine giugno di poter procedere al closing dell’operazione”, ha detto Figari.

La stessa presidente Tim ha poi aggiunto che “il nostro scopo è ricostruire il dialogo con Vivendi e i soci”. Fin dall’inizio, infatti, Vivendi (primo azionista Tim con il 23,75% delle quote) si è opposta alla cessione della rete a Kkr per circa 22 miliardi di euro, non ritenendo congruo il prezzo.

Pochi giorni fa Reuters aveva parlato di Antitrust Ue pronta a dare il via libera incondizionato alla conclusione dell’affare. Secondo quanto riportato dalle agenzie di stampa, Kkr avrebbe fatto chiarezza sul mantenimento dei contratti in essere con Fibercop, società che confluirà in Netco insieme con il resto della rete. Fastweb e Iliad, in particolare, avevano espresso preoccupazione per gli accordi di coinvestimento in essere.

Una volta ottenuto il via libera dall’Antitrust dell’Unione europea, che a questo punto dovrebbe arrivare entro la scadenza del 30 maggio, il contratto di compravendita firmato da Tim e Kkr lo scorso novembre potrà essere concluso. Il ministero dell’Economia e il fondo F2i, rispettivamente con il 20% e il 10%, faranno parte di Netco, la cui maggioranza sarà detenuta dal fondo Kkr.

 

 

Fonte:www.financialounge.com