Trimestrali big tech: Meta delude nel Q3, titolo crolla del 20%

Meta Platforms, prima di crollare nelle contrattazioni after-hour di mercoledì, ha fatto uno scatto al rialzo dopo aver pubblicato i risultati del terzo trimestre, mancando le stime degli analisti

 

Continuando il trend registrato mercoledì da Amazon e Microsoft, il titolo dell’ex Facebook è salito inizialmente fino al 5% prima di ritracciare immediatamente, chiudendo il trading post-orario con un pesante -20% a 104,3 dollari.

Il colosso dei social media ha riportato un utile per azione di 1,64 dollari, 0,29 dollari in meno rispetto alle stime degli analisti di 1,93 dollari, mentre il fatturato del trimestre si è attestato a 27,71 miliardi di dollari contro le stime di consenso di 27,57 miliardi di dollari.

Il fatturato è diminuito del 4% rispetto all’anno precedente, con l’azienda che ha ammesso che gli effetti di cambio hanno influito negativamente sui numeri del trimestre.

I costi e le spese sono ammontati a 22,05 miliardi di dollari, con un aumento del 19% rispetto all’anno precedente, e hanno incluso una perdita di valore di 413 milioni di dollari per alcuni contratti di locazione operativa, nell’ambito del continuo lavoro di allineamento delle strutture.

Meta prevede che il fatturato totale del quarto trimestre si attesterà tra i 30 e i 32,5 miliardi di dollari, con la valuta estera che si presume possa influire negativamente per circa il 7% nella crescita del fatturato del quarto trimestre rispetto all’anno precedente.

 

 

Fonte:www.investing.com