Zona euro, deficit commerciale maggio quasi azzerato

Zona euro, deficit commerciale maggio quasi azzerato

È quanto emerge dai dati non rettificati Eurostat

 

La zona euro ha quasi azzerato il deficit commerciale a maggio rispetto all’anno precedente a causa dell’aumento delle esportazioni di prodotti chimici e macchinari e della diminuzione del valore dei prodotti energetici importati, in particolare dalla Russia.

L’ufficio statistico dell’Unione europea ha comunicato che la bilancia commerciale destagionalizzata dei 20 Paesi che condividono l’euro era negativa per 0,3 miliardi di euro a maggio contro un deficit di 30,3 miliardi di euro a maggio 2022.

Al contrario, il disavanzo commerciale di maggio rettificato per le oscillazioni stagionali è stato di un modesto 0,9 miliardi di euro rispetto agli 8,0 miliardi di euro di aprile.

Per l’Unione europea nel suo insieme, il surplus commerciale dei beni manifatturieri è salito a 142,3 miliardi di euro nel periodo gennaio-maggio 2023, quasi il doppio rispetto all’anno precedente, in particolare grazie al contributo di prodotti chimici e macchinari, compresi i veicoli.

Il deficit commerciale dell’Ue con la Russia è crollato a 8,6 miliardi di euro nei primi cinque mesi di quest’anno dai 78,4 miliardi di euro di gennaio-maggio 2022, dato che il blocco europeo ha ridotto drasticamente gli acquisti di petrolio e gas russi e ha beneficiato di prezzi dell’energia più bassi.

Anche il divario commerciale dell’Ue con la Cina si è leggermente ridotto tra gennaio e maggio, mentre il surplus commerciale con gli Stati Uniti è diminuito.

Tuttavia, il surplus commerciale dell’Ue con la Gran Bretagna è aumentato poiché le esportazioni dell’Ue sono aumentate e le importazioni dalla Gran Bretagna sono diminuite.

 

 

Fonte:www.reuters.com