Zona euro, flessione manifatturiero peggiora a maggio malgrado tagli a prezzi

Zona euro, flessione manifatturiero peggiora a maggio malgrado tagli a prezzi

È quanto emerge da un sondaggio a cura di S&P Global

 

La flessione dell’attività manifatturiera della zona euro si è accentuata a maggio, registrando un calo della domanda, nonostante ci sia stato un taglio dei prezzi alla produzione per la prima volta da settembre 2020.

L’indice finale Pmi HCOB per il settore manifatturiero è sceso a 44,8 da 45,8 di aprile, superando di poco la lettura preliminare di 44,6 ma restando al di sotto della soglia di 50, che separa la crescita dalla contrazione, per l’11° mese consecutivo.

L’indice che misura la produzione, che è incluso nel Pmi composito che verrà pubblicato lunedì, è sceso a un minimo di sei mesi di 46,4 da 48,5.

L’indice dei prezzi alla produzione si è attestato a 49,0 rispetto al 51,6 di aprile.

 

 

Fonte:www.reuters.com