Zoom licenzia 1.300 dipendenti, CEO si riduce lo stipendio

Il titolo vola in borsa dopo che l’azienda ha annunciato il licenziamento di 1.300 dipendenti

 

Le azioni di Zoom sono salite di oltre il 7% martedì, dopo che l’azienda è diventata l’ultima società tecnologica ad annunciare licenziamenti: l’amministratore delegato Eric Yuan ha dichiarato in un post sul blog che l’azienda ridurrà il 15% dei suoi dipendenti, ovvero circa 1.300 posti di lavoro.

Inoltre, Yuan ha dichiarato che rinuncerà al bonus aziendale per l’anno fiscale 2023 e che il suo stipendio sarà ridotto del 98% per l’anno prossimo.

I membri del team dirigenziale di Zoom ridurranno il loro stipendio base del 20% per il prossimo anno fiscale, rinunciando anche ai loro bonus aziendali per l’anno fiscale 2023.

L’azienda ha confermato che i cambiamenti avranno un impatto su ogni organizzazione di Zoom.

 

 

Fonte:www.investing.com